Pubblicato in Istruzione

RICORSO COLLETTIVO PER IL PASSAGGIO AL II ANNO, UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA

Sono decine le persone che non hanno ottenuto il passaggio al II anno, “colpevoli” di aver barrato, per un mero errore burocratico di segreteria, una casella che richiedeva il passaggio al I piuttosto che al II anno di corso.

 Moduli poco chiari, sottoscritti tra la calca confusionaria della segreteria, non possono limitare quel diritto allo studio costituzionalmente garantito. Per tale ragione, il Tar del Lazio ha emesso un decreto cautelare in accoglimento di un ricorso proposto da uno studente per l'annullamento del provvedimento di rigetto dell'istanza di iscrizione al secondo anno presso il corso di laurea in medicina e chirurgia presso l'Università "La Sapienza" di Roma". Il decreto monocratico n. 399/2014, ritenuto che sussistevano i presupposti, è stato confermato all'udienza del 6 febbraio 2014, ove a ricoprire le vesti di relatore della camera di consiglio è stata la dott.ssa Ines Simona Immacolata Pisano.
In allegato:
- primo decreto cautelare favorevole, che consente il passaggio al II anno del nostro primo ricorrente;

-ordinanza che dispone l'ammissione del ricorrente al II° anno del corso di studi in medicina e chirurgia;
- servizio televisivo trasmesso dal Telegiornale nazionale Rete 4.

Ultima modifica il 10 Febbraio 2014

Video